• MediNext

Corso teorico - pratico Jazz, Parigi




Nelle giornate di mercoledi 27 e giovedi 28 Novembre 2019, MediNext ha organizzato un corso di formazione di chirurgia vertebrale presso l’Hopital Robert Debre di Parigi.

Il profilo individuato per i due chirurghi partecipanti, era di media – alta esperienza in chirurgia vertebrale, al fine di implementare il bagaglio chirurgico con la tecnica di fissazione sublaminare mediante fascetta in poliestere. Il corso si è svolto sotto la supervisione del professor Brice Ilharreborde, direttore della divisione ortopedica pediatrica dell’Hopital Robert Debre di Parigi, che illustra dapprima il caso ai clinici:

Si tratta di una AIS, scoliosi idiopatica dell’adolescente, che vuole trattare con fascette sublaminari a livello della curva e con viti peduncolari nei livelli craniali e caudali. Una volta illustrato caso e procedura chirugica si procede all’ingresso in sala operatoria per assistere il prof. Ilharreborde nella sua chirurgia.

I clinici rimangono fin da subito entusiasti della buona riuscita della chirurgia:

brevi tempi operatori, minima perdita di sangue, semplicità di utilizzo della fascetta sottolaminare, anche su livelli dove la vertebra è particolarmente derotata o possiede peduncoli piccoli o rotti (es. fratture).

La seconda giornata si svolge presso l’Hopital Amiens-Picardie, dove i clinici sono accolti dal professor Gouron, direttore della divisione ortopedica e traumatologica pediatrica. Il professor Gouron, svolge una lezione teorica (per dei problemi con il paziente ci comunica l’impossibilità di svolgere l’intervento chirurgico in programma) con discussione dei casi clinici. Gli argomenti trattati sono l’AIS e le fratture vertebrali, principali campi di interesse del professor Gouron e della sua equipe, analizzati caso per caso con la valutazione della tipologia di intervento scelto in base alla diagnosi e la valutazione dei risultati clinici.

A poche settimane di distanza dal corso teorico pratico a Parigi, i due clinici compiono un primo intervento di fissazione sottolaminare in associazione a viti peduncolari su un caso selezionato presso il proprio ospedale, confermando di aver appreso la nuova tecnica chirurgica, con risultati positivi per l’outcome del paziente.

Il confronto diretto con specialisti francesi di altissimo livello, che utilizzano molto spesso la fissazione sottolaminare nella loro pratica chirurgica, è un’esperienza estremamente formativa per implementare la propria tecnica chirurgica vertebrale su fratture toraco-lombari, fratture cervicali, chirurgia da revisione lombare, scoliosi dell’adulto e dell’adolescente.

2 visualizzazioni